Cambio armadi e Bon Ton

Cambio armadi e Bon Ton

Cambio armadi e Bon Ton

di Nicola Santini- esperto di etichetta e autore di NON LO FACCIO PIU’

Cambio armadi. Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi (cit. Il Gattopardo).

Malati di shopping o portatori sani di shopping bag come me, questo è il mese che fa per noi!
Il periodo del cambio armadi, che per molti rappresenta un vero e proprio dramma che richiede tempo, pazienza e capacità manageriale, per chi ama giocare con gli outfit e reinventarsi stagione dopo stagione, è il week end meglio speso dell’anno. Fondamentale, per altro, per aggiungere una scusa alle #CentomilaBuoneScuse che hanno incrociato il nostro percorso.

Cosa significa per noi shopping addicted dedicarci al cambio armadi? Significa rispettare il primo comandamento: fare spazio nel guardaroba per nuove e belle cose.
Parliamoci chiaro: ai due lati della forbice abbiamo due certezze. La prima è che abbiamo ormai tutto; la seconda che non abbiamo niente da mettere. Ne aggiungo una terza: non c’è mai un motivo sufficientemente valido per non farci tentare dall’acquisto di qualcosa di nuovo quando la nuova stagione bussa alle porte. Trattasi di amor proprio, non stiamo a cercare verità assolute per forza.

Ma veniamo alle regole, partendo da una scaletta incontestabile anche da chi, vedendoci al lavoro, ha già il telefono in mano per ordinare un TSO.
Per prima cosa nel cambio armadi, è fondamentale avere idea di ciò che vogliamo conservare nella prima parte della stagione: teniamo i neutri: i blazer, i jeans, le scarpe da passeggio, le camicie azzurre per i ragazzi, i top neutri o i tubini per le ragazze, i golf di cachemire da buttarsi sulle spalle se il corso delle cose cambiasse idea. Dopodiché passiamo all’azione.

Le cose che non ci entrano più non ci entreranno: non troviamo la scusa di metterle come monito. Il loro posto non è nell’armadio ma di fronte al frigo.

Ordiniamo le cose che abbiamo per situazione, assicurandoci di avere almeno due alternative a quella principale: da giorno, da sera, da casa, da cerimonia, da appuntamenti galanti e da appuntamenti d’affari.

Mettiamo gli eventuali accessori e vediamo cosa manca per essere aggiornati: colore? neutro? estro? classico? fantasia? geometria? Sicuramente qualcosa ci è già venuto in mente, al che procediamo.

Riporre con criterio non è un’arte ma una scienza: un guardaroba ordinato consente di fare uno shopping sensato, vale a dire senza pentimenti, senza risentimenti, senza lamenti: abbiamo una giacca che vogliamo goderci per una stagione in più? Rinnoviamola con una cravatta o un foulard.Una camicia va bene per tutte le stagioni? Se prima stava con il tailleur pantalone, provatela con la gonna stretta e corta. Il kaki con il golf blu è la formula sempreverde? E’ il momento per comprare un nuovo giubbotto di jeans: smettiamo di pensare che quello degli anni 80 va ancora bene. Esistono regole anche per il revival: un pezzo alla volta…è così da un pezzo!

Vi informiamo che, per migliorare la Sua esperienza di navigazione su questo Sito, (Palmanova Outlet Village) utilizza dei cookies. La Stessa impiega diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione e cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina Informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. – ed artt 13-14 del REG UE 679/16