BON TON & SALDI

BON TON & SALDI

di Nicola Santini- esperto di etichetta e autore di NON LO FACCIO PIU’

Non so voi, ma per me quando ci sono di mezzo i saldi non sono tra quelli che si accontentano di vincere. Voglio stravincere, quindi, passatemi il gioco di parole, durante le svendite, non faccio sconti a nessuno.

Dai capi basic ai trend di stagione la caccia all’affarone è, tra gli sport invernali, il mio preferito, per il quale ho sviluppato una tecnica a dir poco scientifica che parte, lo avrete capito, dal calendario. Data ufficiale di inizio saldi, il 7 gennaio. Roba da dilettanti. Gli affari veri si fanno ora, quando è presto (e freddo) per buttare un occhio sulle collezioni primavera-estate, ma quando qualcosa del futuro di un guardaroba possiamo già intuirlo. Quando sono appena terminate le sfilate delle prossime collezioni in modo da capire se una moda è sul precipizio o in fondo al burrone e quindi regolarsi su cosa può trasformarsi in un nuovo classico. Ma soprattutto quando, il ribasso è quasi all’osso e la ressa, finalmente terminata.

 

Ispirandomi alle mie amiche più chic ecco i 5 consigli che voglio condividere con voi:

 

  • Capi e accessori bohemian chic. i più fashionisti li chiamano Boho, ma io da toscano lo pronuncio malissimo. L’importante è capirci. Un accuratamente trasandato, improvvisato nelle intenzioni, urbano nell’uso, finge una vita nomade, sì tra un happy hour e un dopocena e rigorosamente first class. Il materiale da cercare: la rafia.
  • Il bistrattato marrone, finalmente riscattato. Dimenticate gli inglesi, come hanno fatto Harry e Meghan, che dicono “never brown after six”, secondo la moda (un po’ meno secondo il galateo) uno sull’altro, dai più scuri ai più chiari e viceversa, i marroni vanno bene dalla mattina alla sera. Anche e soprattutto sovrapposti. E in questo caso i saldi, aiutano.
  • La pelle colorata. Ecco, magari un chiodo azzurro a prezzo pieno dal futuro incerto vi è sembrato un azzardo a settembre. Ma se lo pagate al 70%, e lo abbinate bene, il capriccio ci sta. E come se ci sta! Vale anche il rosa baby, il giallo, il rouge. Basta che le tinte siano decise. Una se deve osare, che osi, tanto costa poco.
  • Al mare tutto l’anno. Questo è un investimento, perché i corsi e ricorsi storici del look à la marinière ci sono da che moda è moda. O almeno da Chanel in avanti. Giacche o caban con i bottoni d’oro, dolcevita con le righe, golfini e golfoni blu navy. E nessuna paura per il futuro. Questa è una barca che non naufraga anche se ogni volta si rivede e corregge, ma le sarte di fiducia servono apposta.
  • Sporty sempre. E comunque, basta correggere il tiro abolendo colori fluo e puntando sui classici bianco, nero grigio e blu. Sportivi nei tagli e materiali, raffinatissimi nei dettagli e negli accessori da abbinare. Tuta e giro di perle, con un Martini dalle 18 e chi vi ammazza?

Vi informiamo che, per migliorare la Sua esperienza di navigazione su questo Sito, (Palmanova Outlet Village) utilizza dei cookies. La Stessa impiega diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione e cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina Informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. – ed artt 13-14 del REG UE 679/16